Val Rendena in Trentino

Val Rendena in TrentinoInserita in una realtà naturale di incomparabile bellezza, quella del Parco Naturale Adamello Brenta, la Val Rendena, in Trentino, si estende lungo una ventina di chilometri dal paesino di Verdesina fino ai 1.650 metri di Campo Carlo Magno.

Lungo le sue valli laterali, misteriose e selvagge, come la Val San Valentino, la Val Borzago, la stupenda Val Genova, la Val Nambrone, la Val Brenta e la Val d’Agola, la Rendena si apre a scorci ineguagliabili su cime e vette maestose. In questo perfetto e intatto ecosistema la fauna è ricca di presenze rare: fra queste gli eccezionali esemplari di orso bruno.

Val Rendena in TrentinoPercorrendo la valle si incontrano piccoli borghi caratteristici, spesso solo una manciata di case fitte attorno a minuscole piazze dominate da svettanti campanili.  Si susseguono dalla bassa valle i caratteristici centri di Villa Rendena, lavrè, Darè, Vigo Rendena. A Pelugo da non perdere la chiesa cimiteriale dedicata a S. Antonio ed affrescata da pittori bergamaschi del Cinquecento.

I paesi di Strembo, Bocenago e Caderzone Terme (con le Terme di Sant'Antonio) si affacciano sulle due rive del fiume Sarca e portano intatti i tratti della cultura rustica alpina nella classica struttura dei centri, nell’architettura delle case e negli affreschi che ornano le facciate degli edifici.

L’alta Val Rendena si fa vivace con i borghi di Giustino, le cui origini risalgono all’epoca romana, Massimeno, abbarbicato sulle pendici di mezza montagna, Pinzolo, il centro maggiore della valle e Carisolo, porta aperta sull’affascinante Val di Genova ad ovest e sulla strada che si erpica verso Madonna di Campiglio, passando per Sant’Antonio di Mavignola.

foto di ApT Madonna di Campiglio Pinzolo Val Rendena

ricerca libera

ricerca per argomento