Figln (o figl): lo sci a primavera

Marzo, aprile: la neve inizia a sciogliersi e gli sciatori "normali" appendono al chiodo la loro attrezzatura. E’ questo il momento in cui gli appassionati di Figln festeggiano l’inizio della stagione, tirano fuori i loro sci speciali e scendono i pendii ammantati di morbida neve.

Sciatori con figln (o figl) ad InnsbruckIn questo periodo le piste hanno una buona aderenza, manti nevosi stabili e sotto di essi la neve morbida, che viene spinta leggermente da parte durante le curve. Queste sono le condizioni di pista ideali per usare il figl (abbreviazione di Firngleiter), dei mini-sci lunghi circa 60 cm, su cui è possibile agganciarsi con scarponi e percorrere ripidi pendii e canaloni pieni di neve in via di scioglimento.

L’inventore dei figl è un ingegnere elettrotecnico di Innsbruck Emo Johann Heinrich, appassionato scalatore, che si inventò un modo per facilitare la poco piacevole discesa dopo un’arrampicata primaverile attraverso i campi innevati rimasti, o addirittura di renderla divertente. Nel 1946 fece brevettare i propri firngleiter in  legno di abete rosso.

In Tirolo, ed in particolare ad Innsbruck, la pratica del figln è già da tempo diventata uno sport di tendenza.

Un video dedicato a Figln (o figl): lo sci a primavera

ricerca libera

ricerca per argomento