La ciaspolata a Vezza d'Oglio si chiama Caspolada

Caspolada: la ciaspolata di Vezza d'OglioLa manifestazione “Caspolada al Chiaro di Luna” è la ciaspolata che si tiene a Vezza d’Oglio, divenuta fiore all'occhiello della località della Valle Camonica.

Indossando ai piedi le ciaspole, racchette da neve, (in dialetto caspe o caspole), partendo dal centro storico del paese (animato per l'occasione da intrattenimenti musicali) ci si avventura in una passeggiata non competitiva in notturna che si svolge solitamente tra la fine di gennaio e l’inizio di febbraio in una serata di luna piena.

Il percorso, completamente innevato, si snoda lungo il fondo valle nelle bellissime pinete circostanti. Il chiarore quasi magico della luna, il calore emanato dalle numerose fiaccole e falò, il silenzio maestoso della montagna rotto a tratti dal vociare festoso della gente, gli scenari suggestivi che si aprono ad ogni passo fanno di questo evento un’esperienza da non perdere e un appuntamento denso di forti emozioni da vivere.

La partecipazione alla ciaspolata di Vezza d'Oglio non necessita di alcuna preparazione atletica particolare: l'intero percorso si snoda per circa 10/12 Km ma per i meno allenati, o per chi vuole fare meno fatica, è previsto un percorso ridotto della lunghezza di 7/8 Km. L'evento e può essere vissuto da tutti, piccoli e grandi ed è impreziosito dalla degustazione di prodotti tipici locali che vengono distribuiti a tutti i partecipanti nei punti di ristoro disseminati lungo il percorso.

A questa serata, all'insegna dell'allegria e del divertimento, si è aggiunta anche la gara competitiva, che sarà prova del Circuito di Coppa Italia organizzato della "Federciaspole", e destinata ai concorrenti più preparati atleticamente ed
in possesso di un certificato di idoneità alla pratica dell’attività agonistica. La Caspolada è parte del circuito del Campionato Lombardo che raggruppa 4 gare di ciaspolata: La Ciaspolada sul Fodestal di Montecampione (19 febbraio 2011), Ciaspalot di Val palot-Pisogne (26 febbraio 2011) e La Ciaspoleda di Livigno (20 marzo 2011)

Ed è per questi motivi che la manifestazione richiama atleti ed appassionati da numerose regioni dell’Italia e da oltreconfine.

ricerca libera

ricerca per argomento