I piatti tipici della Val Rendena

I piatti tipici della Val RendenaTradizionalmente improntata su una cucina genuina e legata ai prodotti della natura, del bosco, dell’alpeggio e dell’allevamento locale, la gastronomia della Val Rendena ha saputo sviluppare, accanto alla tradizione, una ricerca accurata nell’alta cucina offerta in raffinati ristoranti e nelle stube dall’accogliente calore.

Una festa di sapori squisitamente autentici legati a prodotti che nascono dalle vocazioni precise del territorio quali appunto l’agricoltura e l’allevamento.

In particolare la Val Rendena è oggi sinonimo di salumi e insaccati di qualità lavorati dagli artigiani salumai con le tecniche tramandata per secoli dai padri.
Una tradizione che risale al 1800 quando i contadini di Strembo, Caderzone, Giustino emigravano durante i mesi dell’inverno in pianura, in particolare nel mantovano, dove, lavorando come “mazzin” (addetti alla macellazione) o come garzoni presso salumieri locali, impararono l’arte di produrre gli insaccati.

Ecco allora il famoso salame e la salamela all’aglio, e sempre dalla carne di suino, ottimi cotechini, lardo aromatizzato e pancetta locale agliata.

I piatti tipici della Val RendenaAncora più antica è poi la tradizione agro-pastorale della Valle dove ogni comunità ha un proprio alpeggio e il territorio per il pascolo viene gestito attraverso gli antichissimi istituti (risalgono al 1300) delle “Regole” e “degli usi civici”.

A questa tradizione è legato un altro prodotto tipico molto conosciuto, la Spressa DOP, uno dei più antichi formaggi della montagna trentina, frutto di un’arte casearia basata su lavorazioni assolutamente artigianali e su una materia prima, il latte, proveniente esclusivamente da esemplari della famosissima razza Rendena.

Una produzione che si concentra in particolare a Giustino, vicino a Pinzolo, dove ha sede il Caseificio Sociale della valle e dove nei mesi autunnali ed invernali si produce anche un ottimo Grana trentino.

I prodotti tipici della Val RendenaAltro prodotto tipico e ingrediente fondamentale di molte ricette caratteristiche è il Radic de l’ors, un radicchio selvatico dal sapore amarognolo conservato in agrodolce e che cresce a quota 2000 metri ai bordi delle nevi.

Altri tra i più significativi piatti tipici sono inoltre polenta e capriolo, polenta e crauti, cervo, camoscio, canederli, orzetto, bro brusà, strangolapreti, capuc’, patugol.

Fra i dolci della Val Rendena si possono citare invece la torta di carote, la torta di pane, la torta di erbe, la torta e lo strudel di mele e la torta di fregolotti.

Infine la ricca offerta di vini trentini - Teroldego, Marzemino, Lagrein Trentino, Pinot Bianco, Merlot, Cabernet, Schiava, Nosiola, Müller Thurgau, Riesling, Traminer - e grappe con i gusti caratteristici delle vette: dal mugo all’ortica, dal ginepro all’asperula fino al distillato di genziana prodotto unicamente in Valle.

foto di ApT Madonna di Campiglio Pinzolo Val Rendena

ricerca libera

ricerca per argomento