Metodo di produzione del vino Franciacorta

Metodo di produzione del vino Franciacorta

Metodo di Produzione del vino FranciacortaIl metodo di produzione del Franciacorta presenta alcune specificità che lo rendono unico. Innanzitutto la soffice pressatura delle uve intere raccolte obbligatoriamente a mano, quindi la lunga permanenza sui lieviti di rifermentazione, infine le caratteristiche organolettiche che scaturiscono dalla valorizzazione, attraverso l’arte della cuvée (cioè della mescolanza dei vini base), delle specificità sensoriali e aromatiche delle uve ottenute nei vari micro-ambienti viticoli della Franciacorta.

Le uve: Il Franciacorta è prodotto con uve Chardonnay, Pinot nero e Pinot Bianco. L’uso di quest’ultimo è
consentito fino a un massimo del 50%. Nelle vigne della Franciacorta si producono al massimo 100 quintali
di uva per ettaro delle tipologie Chardonnay, Pinot nero e Pinot bianco. Dopo la vendemmia, fatta
esclusivamente a mano
, i grappoli integri sono trasportati in cantina, dove il raccolto di ogni vigneto è
vinificato separatamente.

La cuvée: Dalla soffice spremitura delle uve si ottiene il mosto fiore per la produzione delle basi Franciacorta, le quali a primavera serviranno per creare la cuvée: una mescolanza di vini base, anche di differenti annate, scelti a seguito di attente degustazioni. In questa fase ogni produttore può definire le note distintive con cui vuole caratterizzare il proprio Franciacorta.

Il tiraggio: Segue la fase del tiraggio che consiste nell’aggiungere al vino messo in bottiglia uno sciroppo di zuccheri e lieviti attivi. A questo punto inizia una lenta rifermentazione naturale che sviluppa anidride carbonica nella bottiglia (presa di spuma), con conseguente incremento di pressione sino al raggiungimento di 5-6 atm per tutti i tipi di Franciacorta tranne che per il Satèn, per il quale è prevista una pressione inferiore alle 5 atm.

L’affinamento in cantina: Le bottiglie, sigillate con tappo metallico a corona, sono accatastate in orizzontale nelle cantine e rimangono in questa posizione per il tempo necessario ad ottenere i diversi Franciacorta. E’ durante questi mesi che il Franciacorta assume il suo profilo sensoriale caratteristico, arricchendosi di complessità aromatica.

La scuotitura (o remuage): Terminato l'affinamento le bottiglie vengono poste su appositi cavalletti (dette anche pupitres), sui quali sono ruotate giornalmente di 1/8 di giro e inclinate progressivamente per veicolare il sedimento con i lieviti verso il collo della bottiglia entro 3-4 settimane; alla fine di questo periodo le bottiglie si troveranno in posizione quasi verticale; questa rotazione, chiamata scuotitura (o remuage) è praticata da personale specializzato (ognuno ruota fino a 15.000 bottiglie al giorno).

La sboccatura e dosaggio: Alla fine della scuotitura il sedimento, costituito dalle spoglie dei lieviti, si deposita in prossimità del tappo e dovrà poi essere rimosso attraverso la sboccatura. Durante la sboccatura le bottiglie sono poste in posizione verticale, rovesciate e con il collo immerso in una soluzione refrigerante che porta alla formazione di un tappo di ghiaccio, il quale intrappola le spoglie dei lieviti depositatisi a seguito del processo di scuotitura. La pressione all’interno della bottiglia è tale che rimuovendo il tappo metallico, il residuo ghiacciato è violentemente espulso con una piccola perdita di pressione e di vino. Per i Franciacorta non dosati s’introduce solo vino a ripristino del livello, per gli altri invece si aggiunge dello sciroppo di dosaggio composto da vino base Franciacorta e zucchero. La quantità di zuccheri contenuta nello sciroppo di dosaggio determina la tipologia di gusto del Franciacorta: Non Dosato, Extra Brut, Brut, Extra Dry, Dry o Sec, Demisec.

I tempi: I tempi di produzione del Franciacorta sono piuttosto lunghi e cominciano sette mesi dopo la vendemmia quando alla cuvée, composta da vini base, sono aggiunti i lieviti. Dopo l’imbottigliamento si attende la fermentazione in bottiglia fino alla sboccatura. I tempi di riposo in bottiglia variano a seconda del prodotto:

ricerca libera

ricerca per argomento