Il Groppello: un vitigno ed un vino rosso

Grazie alla natura dei terreni e al particolare microclima, regolato dalla acque del Lago di Garda, nella riviera bresciana si producono differenti tipologie di vini.

Il Groppello vitigno

Il GroppelloTra le varietà di uve coltivate sulle colline della Valtenesi, il Groppello è certamanete il vitigno più rappresentativo: è una varietà autoctona a bacca rossa, coltivata solo qui.

Questo vitigno è la base di tutti i vini rossi e rosati del Garda, compreso ovviamente l'omonimo Groppello.

Il Groppello vino rosso

Il vino rosso Groppello, di pronta beva, speziato con note fruttate, che si accompagna a primi saporiti, formaggi di media stagionatura e piatti di carne.

A seguito di attenta cernita delle uve, dopo un invecchiamento di almeno due anni si ottiene il Groppello Riserva, prodotto più ricco intensamente speziato, corposo, adatto al medio invecchiamento, da abbinare a piatti saporiti di carni rosse e a molti secondi della cucina locale, come il tipico spiedo bresciano.

Il Groppello, con l'aggiunta di un'altra varietà locale, il Marzemino, e di uve Barbera e San Giovese, dà vita al rosso Garda Classico, vino di buona struttura che nella tipologia Superiore, invecchiato per almeno un anno, si presta ad accompagnare piatti saporiti di carni rosse o selvaggina.

Molte le fiere e le rassegne che si occupano della diffusione e della promozione della cultura del Groppello. Tra queste ricordiamo la Fiera del Vino di Polpenazze del Garda e la Fiera dell’Agricoltura di Puegnago del Garda, ottime occasioni per incontrare le migliori aziende vinicole del Garda.

ricerca libera

ricerca per argomento