Gus Van Sant

Il pubblico e la critica hanno apprezzato i film di Gus Van Sant fin dal suo debutto nella regia nel 1985, con Mala Noche, che vinse il premio della Los Angeles Film Critics Association come miglior film indipendente/sperimentale. Nel suo curriculum ricordiamo Drugstore Cowboy, con Matt Dillon e Kelly Lynch; Belli e dannati, con River Phoenix e Keanu Reeves; Cowgirls-Il nuovo sesso, con Uma Thurman e Da morire, che è stato presentato ai festival internazionali di Cannes e Toronto, e ha fatto ottenere a Nicole Kidman un Golden Globe® come miglior attrice.

Il suo film seguente, Will Hunting genio ribelle, gli è valso una candidatura agli Oscar come miglior regista. Il film ha ottenuto altre otto candidature agli Oscar®, fra cui quella come miglior film, vincendo quella per il miglior attore non protagonista (Robin Williams) e la miglior sceneggiatura originale (Ben Affleck e Matt Damon).

Gus Van Sant alla regia di Restless - L'amore che restaVan Sant ha poi girato il controverso  remake di Psycho di Alfred Hitchcock, e Scoprendo Forrester con Sean Connery, prima di tornare alle sue radici di indipendente con Gerry, scritto insieme ai suoi attori, Matt Damon e Casey Affleck. Quell’esperienza lo ha spinto a scrivere e dirigere Elephant, girato nella sua città natale Portland, in Oregon, con un cast di esordienti, che ha vinto la Palma d’Oro e il premio per la miglior regia al Festival di Cannes del 2003.

Nel 2005, a Cannes, il suo film Last Days, con Michael Pitt e Lukas Haas, ha vinto il Technical Grand Prize (per il sonoro di Leslie Shatz).  Il suo progetto seguente, Paranoid Park, adattamento del romanzo omonimo di Blake Nelson, ha vinto il 60th Anniversary Prize al Festival di Cannes nel 2007.

Gus Van Sant ha sempre continuato a girare corti, tra cui l’adattamento del racconto di William S. Burroughs The Discipline of D.E, proiettato al New York Film Festival.  Nel 1996 ha diretto Allen Ginsberg nella lettura delle sue poesie, Ballad of the Skeletons, con la musica di Paul McCartney e Philip Glass e questo corto è stato premiato al Sundance Film Festival. Fra gli altri suoi corti ricordiamo Five Ways to Kill Yourself; Thanksgiving Prayer (sempre con William S. Burroughs); Le Marai’s (una parte del film Paris, je t’aime”); e Mansion on the Hill (parte del progetto 8 UN del 2008).

La vita di Gus Van Sant

Nato a Louisville, Kentucky, Gus Van Sant si è laureato alla Rhode Island School di Design prima di trasferirsi a Hollywood.  Agli inizi della carriera ha lavorato a New York nella pubblicità per Madison Avenue.  Alla fine si è stabilito a Portland, in Oregon, dove oltre a dirigere e produrre, si dedicato alla pittura, alla fotografia e alla scrittura.

Nel 1995 ha prodotto un  album fotografico intitolato 108 Portraits, e nel 1997 ha pubblicato il suo primo romanzo, Pink, una satira sul cinema.  Musicista lui stesso, Van Sant ha diretto video per molti artisti fra i quali David Bowie, Elton John, The Red Hot Chili Peppers e Hanson.

Nel 2009, Van Sant ha ricevuto una seconda candidatura agli Oscar con Milk, che ha ricevuto un totale di otto nomination e Oscar® per il miglior attore (Sean Penn) e la miglior sceneggiatura originale (Dustin Lance Black).

Un video dedicato a Gus Van Sant

ricerca libera

ricerca per argomento