Museo delle Palafitte Arte 

Il Museo delle Palafitte sul lago di Ledro

Il Museo delle Palafitte sul lago di Ledro  è conosciuto soprattutto per i resti del villaggio palafitticolo risalenti all’età del bronzo. La scoperta archeologica, tra le più importanti in Europa, risale al 1929 quando il livello del lago è stato fatto abbassare per permettere la costruzione della centrale idroelettrica di Riva del Garda. Oltre 10 000 pali e numerosi manufatti sono venuti alla luce durante le varie fasi di scavo che si sono concluse con la costruzione di un piccolo museo e la ricostruzione, nel 2006, di un villaggio palafitticolo che…

Leggi di più
Castello di Rovereto Arte 

Il Castello di Rovereto

Edificato nel ‘300 dai Castelbarco, signori della Vallagarina, il  Castello di Rovereto venne trasformato dai Veneziani alla fine del Quattrocento. La robusta cinta muraria e i torrioni muniti di decine di cannoniere rivelano la prevalente funzione militare della rocca. Nel 1509 il castello venne ceduto agli Asburgo, che lo tennero fino al 1918. Nel corso della Grande Guerra fu pesantemente bombardato. Il Castello di Rovereto: un panorama suggestivo Dal 1921 ospita il Museo Storico Italiano della Guerra. Dall’alto degli spalti si ammira uno dei panorami più suggestivi su Rovereto e la Vallagarina.   Leggi anche:…

Leggi di più
Arte 

Museo di Palazzo Bondoni Pastorio

Il percorso di visita al Museo di Palazzo Bondoni Pastorio, a Castiglione delle Stiviere (Mantova) comprende al pianterreno: la Sala dei Paesaggi; al piano nobile: la sala Pastorio, la Sala Dunant, la Sala degli Stemmi, e il Salone Aureo; al secondo piano (apertura dalla primavera 2012): la Sala Tellera, la Sala dell’Alcova, la Sala Biblioteca e Archivio. Museo Palazzo Bondoni Pastorio (Castiglione delle Stiviere – Mantova)Palazzo Bondoni Pastorio è innanzitutto una “casa museo”, che parla della propria identità storica (culturale, politica, e socio-economica), in modo da mettere in rilievo il…

Leggi di più
Arte 

Il Castello di Avio

  Il Castello di Avio è tra i più suggestivi complessi fortificati del  , d’architettura trecentesca influenzata dallo stile veneto scaligero, il castello fu dei Castelbarco dalla metà del XII secolo. Nel 1441, passò ai Veneziani. Dal 1977 è di proprietà del FAI – Fondo per l’Ambiente Italiano, che ha realizzato una delicata opera di restauro. Di particolare interesse sono i due cicli di affreschi di scuola veronese trecentesca, La parata dei combattenti nella Casa delle Guardie, e La stanza dell’amore all’ultimo piano del mastio.   Leggi anche: Il Mart di Rovereto Il Castello di…

Leggi di più
Castellano, Castello privato Arte 

Il Castello di Castellano

 Il Castello di Castellano, assieme a Castel Corno e a Castel Noarna, era sede vescovile di Trento e fungeva da protezione delle antiche strade in direzione della Valle di Cei. Fu conquistato dai Castelbarco alla metà del XIII secolo, e vi subentrarono i conti Lodron nel 1456. Particolare è la lunga muraglia che discende il pendio fino alla Torre della Guardia, posta sul ciglio di un dirupo, e una porta dalla quale si accede al Brolio, vasta conca prativa dove sorgono la chiesa di San Lorenzo e il recinto del…

Leggi di più
Mart di Rovereto Arte 

Il Mart di Rovereto

Inserito tra i settecenteschi palazzi di Corso Bettini e affacciato su una piazza completamente ricoperta da una cupola di cristallo, il Museo d’Arte Moderna e Contemporanea (Mart) di Trento e Rovereto, ideato dall’architetto ticinese Mario Botta e dall’ingegnere roveretano Giulio Andreolli, ribadisce la vocazione europea della città.  In un’area di 14.500 metri quadri, sviluppati su quattro piani, il Mart vanta un patrimonio di oltre 30.000 opere tra dipinti, disegni, incisioni e sculture, tra le quali si possono ammirare capolavori di Depero, de Chirico, Balla, Morandi e Fontana e di protagonisti internazionali come Jasper Johns, Andy Warhol e Anselm Kiefer fino alle più contemporanee sperimentazioni degli artisti delle ultime generazioni. Il museo propone grandi mostre tematiche,…

Leggi di più
Frans Hals Arte 

Frans Hals

Benché nato ad Anversa, Frans Hals (1580-1666) operò ad Haarlem nel corso della sua vita, ed è conosciuto principalmente per i suoi ritratti di personaggi contemporanei, realizzati con colori vivaci. Il suo stile pittorico libero e vivido, che i contemporanei definivano ‘ruvido’, lo portò al successo. Le opere di Hals si possono ammirare nel Frans Hals Museum (Haarlem), nel Rijksmuseum (Amsterdam) e nel Mauritshuis (L’Aja). Hals Olanda Paesi Bassi     Leggi anche: Rotterdam nei Paesi Bassi (Olanda) Arte Olandese Vincent Van Gogh e le sue opere Amsterdam School      

Leggi di più
Amsterdam School Arte 

Amsterdam School 

In molte città dei Paesi Bassi si trovano gli edifici della Amsterdam School – si tratta di costruzioni dallo stile espressionista  introdotto nei primi decenni del ‘900 da tre architetti di Amsterdam. In un certo senso, le forme fantastiche ed espressive della Amsterdam School sono nate come reazione alle opere razionali di Berlage, in particolare la Beurs van Berlage (Borsa di Berlage). In questo contesto, la Beurs van Berlage può essere vista come il punto di partenza della Amsterdam School, anche se non è annoverata tra gli edifici con questo particolare stile. Alcune delle opere più conosciute della Amsterdam School sono la Scheepvaarthuis (Prinsengracht ad…

Leggi di più
Vigili del Fuoco Arte 

Il Museo Storico dei Vigili del Fuoco di Mantova

Il Museo Storico dei Vigili del Fuoco di Mantova è situato nel complesso monumentale del Palazzo Ducale, accolto dalle strutture rinascimentali di antichi edifici, vive come testimonianza del passato dei Vigili del Fuoco. Fra le macchine, le più antiche e quelle del secondo dopoguerra, fra elmi e divise, fra attrezzi a volte complicati a volte umili e semplici, mentre si respira un tempo diverso, si possono cogliere lampi di oscuri sacrifici e di straordinarie conquiste dell’uomo. La millenaria lotta contro la furia devastatrice del fuoco iniziò ad avvalersi di organizzazioni, di tecniche e di mezzi…

Leggi di più
Castello di Noarna Arte 

Castello di Noarna: fu dimora dei Lodron

Il Castello di Noarna, risalente all’XI secolo, dal 1486 fu dimora dei Lodron che lo trasformarono, ampliandolo ed impreziosendolo sino a donargli l’aspetto attuale. Di particolare pregio gli affreschi di scuola michelangiolesca dello scalone e quelli del giardino d’inverno. Le sue mura millenarie celano misteri, leggende e storie di antiche superstizioni. Nel 1647, le sue prigioni furono teatro del famigerato processo alle “streghe di Nogaredo”, durante il quale vennero torturate e condotte al rogo diverse donne della valle. Castello Noarna Castel Noarna Trentino Lodron   Leggi anche: Il Castello di Rovereto Il Castello di…

Leggi di più