La città proibita a Pechino (Cina)

La Città Proibita a Pechino, CinaLa Città Proibita è stata la dimora dell'imperatore cinese e sede del potere dal 1420 al 1912, quando l'ultimo imperatore ha abdicato. Il nome deriva dal fatto che nessuno poteva entrare o lasciare il palazzo senza il permesso dell'imperatore.

Oggi, la Città Proibita, con una superficie di 720.000 metri quadrati e oltre 960 strutture, è sede di un museo.

È stata dichiarata patrimonio dell'umanità dall'UNESCO nel 1987. La Porta Tienanmen è spesso identificata come la porta d'ingresso alla Città.

La Città Proibita si affaccia sul The Golden Buddha. Questo santuario sacro, posto nel punto più alto di Pechino, offre una visione a 360° dell'intera città.

La Città Proibita di Pechino, assieme alla Grande Muraglia, è considerata una delle opere d'arte più imponente, non solo della Cina, ma del mondo intero.

Un video dedicato a La città proibita a Pechino (Cina)

ricerca libera

ricerca per argomento